Chi Siamo

Statuto del Nitel

Il NITEL – Consorzio Nazionale Interuniversitario per i Trasporti e la Logistica e’ un’organizzazione senza fini di lucro fondata nel luglio 2003 e sottoposta alla vigilanza del Ministero dell’Università e della Ricerca.

Afferiscono al NITEL 18 Atenei italiani che operano nel settore dei trasporti e della logistica, e nei settori affini quali safety, security, telecomunicazioni, elettrotecnica, elettronica, informatica, meccanica, ambiente e territorio.

Il NITEL si pone l’obiettivo di dare dignità al mondo dei trasporti davanti all’opinione pubblica, promuovendo le buone pratiche, la ricerca, l’innovazione e dimostrando come parlare di trasporti significhi esplorare un settore multireferenziale che coinvolge, tra gli altri, ingegneria, economia, medicina, ambiente e comunicazione.

Consorziando diverse realtà universitarie si vogliono mettere in luce entità altamente competenti, sfruttando expertise esistenti e promuovendo la ricerca e l’innovazione.

All’interno del proprio comitato scientifico, il NITEL si avvale del sostegno di diversi Ministeri e della collaborazione delle maggiori industrie italiane quali, ad esempio, RFI, ANAS, Telespazio, per portare nel mondo reale i risultati della ricerca universitaria.

I suoi punti di forza sono:

  • Team di docenti qualificati e motivati
  • Cooperazione con esperti provenienti da vari settori tecnologici, con enti di ricerca (inclusi altri consorzi interuniversitari) e con aziende qualificate e attente all’innovazione tecnologica

I principi che guidano tutte le attività del NITEL sono:

  1. Messa in comune tra gli atenei, le istituzioni (UE, Governo, Parlamento, etc.), le associazioni nazionali e internazionali e le imprese delle competenze, delle strutture e della strumentazione posseduta
  2. Divulgazione scientifica su temi propri del consorzio, anche attraverso l’organizzazione di seminari e convegni e la pubblicazione di libri e articoli
  3. Formazione professionale rivolta alla qualificazione, riconversione, specializzazione e recupero delle professionalità, grazie anche alla creazione di un’alta scuola di formazione su trasporti e logistica in grado di fornire un supporto interdisciplinare a chi opera nell’ambito della progettazione, realizzazione e gestione di apparati, sistemi e servizi
  4. Ricerca scientifica nel campo dei trasporti, della logistica e dei settori correlati, mettendo a disposizione mezzi e competenze, elaborando nuove strategie e nuovi metodi di ricerca